Competenze

Il Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche per la regione Campania e Molise è l’Ufficio Periferico del Ministero delle Infrastrutture con competenza appunto sulle regioni Puglia e Molise con sede centrale a Napoli (via M. Campodisola, 21) e sede coordinata a Campobasso (Viale Elena, 1).

All’Amministrazione del Provveditorato, a cui è demandata la gestione tecnica, amministrativa ed economica dei lavori, delle forniture e dei servizi attribuiti alla competenza del Ministero delle Infrastrutture secondo le leggi ed i regolamenti vigenti, gestisce le progettazioni, le gare di appalto, i contratti e tutte le operazioni conseguenti alla esecuzione delle opere pubbliche, comprese, entro determinati limiti di valore, le transazioni e gli esoneri da penali, nonché le nomine dei collaudatori, la liquidazione delle rate di acconto e di saldo, la formazione ed approvazione di atti integrativi o sostitutivi dei contratti.

Attraverso le strutture operative dei settori delle province di Napoli e Campobasso, l’amministrazione del Provveditorato espleta quindi anche le funzioni che sono già proprie dell’amministrazione periferica, ossia degli uffici del Genio Civile a competenza generale, soppressi in seguito al trasferimento dei poteri alle Regioni a statuto ordinario. Tali funzioni sono svolte dal funzionario della carriera tecnica direttiva, designato dal Provveditore alle OO.PP. competente per territorio.

In analogia agli altri Provveditorati istituiti nelle diverse Regioni dello Stato, il Provveditorato alle Opere Pubbliche Campania, Molise, Puglia e Basilicata è retto dal Provveditore, Dott. Ing. Roberto Daniele, attuale dirigente generale, rappresentante del Ministro delle Infrastrutture, che emette provvedimenti con carattere di definitività, coadiuvato da un organo collegiale quale il Comitato Tecnico Amministrativo.

L’amministrazione, come gli altri Provveditorati Interregionali, struttura la propria attività in un serie di uffici direzionali che, distinti per (area amministrativa e area tecnica), convergono e rispondono direttamente al Provveditore, che si avvalere di due segreterie, quella generale e quella tecnica.

È inoltre doveroso sottolineare come l’attività della Direzione del Provveditorato sia ormai da tempo finalizzata alla modernizzazione dei settori di sua competenza (Opere Pubbliche, Pronto Intervento, settori decentrati OO.PP., assetto idrogeologico competenti per territorio) attraverso la realizzazione un sistema informativo capillare, che interessi sia i processi di sviluppo dei progetti previsti, sia l'aggiornamento tecnologico degli strumenti stessi.

Per quanto riguarda le attività in convenzione il Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche svolgere in convenzione i servizi di stazione appaltante per conto di amministrazioni aggiudicatrici, concessionari di lavori o servizi pubblici, le società di capitale pubblico che non sono organismi di diritto pubblico, ed altre fattispecie di enti.

Il ricorso a tale soluzione permette, infatti, di valersi della pluridecennale competenza e del personale specializzato del Provveditorato per affrontare il complesso iter realizzativo di un'opera pubblica, e i molti adempimenti ad esso connessi, anche in caso di assenza di un proprio ufficio tecnico, o di carenza di organico, per l'intero o anche solo parzialmente, ossia affidando ad esso una o più delle fasi della realizzazione: (progettazione, appalto, esecuzione, collaudo, o una o più delle funzioni di Responsabile Unico del Procedimento, progettista, coordinatore della sicurezza in fase di esecuzione e/o progettazione, Direttore dei Lavori, etc.).

In questi anni il Provveditorato, stipulando convenzioni con amministrazioni ed enti (Università, Camere di Commercio, Comuni, Autorità Portuali ect.), ha dunque realizzato nuove costruzioni, ma anche ristrutturazioni, adeguamenti impiantistici, risanamento ambientale, straordinaria manutenzione, restauro, di cui vedremo un esempio nel capitolo successivo.

  A TUTTO IL PERSONALE DEL PROVVEDITORATO  IN SERVIZIO PRESSO LA CENTRALE DI NAPOLI E UNITA' OPERATIVE DI AVELLINO-BENEVENTO-CASERTA -SALERNO.

E' PUBBLICATO NELL'AREA UFFICIO DIRIGENZIALE 1 SEZIONE RISORSE UMANE E STAFF IL DECRETO PROVVEDITORIALE N. 19931 DEL 13/07/2018 CON IL QUALE A SEGUITO DI MODESTI REFUSI SI RIPUBBLICA IL D.P. 18282 DEL 29/06/2018 CON IL QUALE APPROVA IL NUOVO ASSETTO ORGANIZZATIVO DEGLI UFFICI E DEL PERSONALE IN SERVIZIO PRESSO LA SEDE CENTRALE DI NAPOLI E  PRESSO LE UNITA' OPERATIVE  DI AVELLINO-BENEVENTO-CASERTA -SALERNO DI QUESTO PROVVEDITORATO.

 E' PUBBLICATO NELL'AREA UFFICIO DI COORDINAMENTO GENERALE-UFFICIO DI STAZIONE UNICA APPALTANTE (SUA) IL DECRETO PROVVEDITORIALE N. PROT.N. 19931 DEL 13/07/2018 CON IL QUALE A SEGUITO DI MODESTI REFUSI SI RIPUBBLICA IL D.P.15893 DEL 06/06/2018- REGOLAMENTO ATTUATIVO DEI COMPITI SPETTANTI AI FUNZIONARI CHE ESPLICANO ATTIVITA' PER L'AFFIDAMENTO DI APPALTI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE PRESSO LE SUA E CdC DI QUESTO PROVVEDITORATO.

 A PARTIRE DAL 15 GIUGNO 2018 TUTTI I BANDI, I DATI E LE INFORMAZIONI RELATIVE ALLE PROCEDURE DI GARA SARANNO PUBBLICATI E CONSULTABILI ESCLUSIVAMENTE SUL SITO ISTITUZIONALE DEL MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI NELLA SEZIONE AMMINISTRAZIONE TRASPARETE AL SEGUENTE LINK: http://trasparenza.mit.gov.it/pagina566_bandi-di-gara-e-contratti.html, MENTRE PER I BANDI DI GARA PRECEDENTEMENTE PUBBLICATI SU QUESTO SITO DEL PROVVEDITORATO, RICEVERANNO CONTINUITA' FINO AD ESAURIMENTO DELLA PROCEDURA.

 

chiudi